"Una scimmia all'Accademia

Bitonto
il 23 aprile 2017 alle ore 19:30

Il testo di Kafka, tradotto e adattato, andrà in scena domenica nel Teatro dell'istituto Sacro Cuore

Indirizzo Teatro dell'istituto Sacro Cuore

"Una scimmia all'Accademia
Aretè Ensemble © Aretè Ensemble

UNA SCIMMIA ALL’ACCADEMIA di F. Kafka, regia



"... Un gioco di più livelli temporali e spaziali in cui l'attore si districa in maniera egregia" (F. Cappuccio, KLP).

L'attore in questione è Saba Salvemini, che domenica 23 aprile sarà protagonista a Bitonto dello spettacolo "Una scimmia all'Accademia".

L'appuntamento è alle 19.30 nel Teatro dell'istituto Sacro Cuore. L'organizzazione è a cura dell'Associazione Docenti Bitonto. Il costo del biglietto è di 5 euro (prenotazione obbligatoria entro le 21 di venerdì 21 aprile all'indirizzo di posta elettronica associazionedocenti@libero.it)

Il testo di Kafka, tradotto e adattato da Melita Poma, è diretto da Jean-Paul Denizon con l'aiuto di Annika Strøhm. Il disegno luci è di Dario Aggioli. La produzione è firmata da Aretè Ensemble con il sostegno di Teatro Forsennato, Res Extensa e Civica accademia di arte drammatica Nico Pepe.


Lo spettacolo

Buffa questa scimmia che si reca all’Accademia per raccontare com'è stata imprigionata dagli uomini e da loro educata, fino a diventare una star del music hall.

Buffa questa scimmia che ha preferito essere integrata nella nostra società invece di ritornare alla libertà in mezzo alla natura: costrizione, disciplina di ferro e frusta sono la sola risposta da opporre all'illusione della libertà, perché non si tratta di essere libera ma di “uscirne".

Buffo anche questo desiderio, che la scimmia pensa di aver realizzato, di essere un buon europeo medio, che si cristallizza nella riconoscenza sociale e nella degustazione di un buon vino rosso…

Buffa? Dopo essersi divertito della storia di un altro, neanche umano, aver riso della futilità, assurdità, della vanità stupida di una scimmia, comprendiamo all'improvviso che si tratta di un nostro fratello... di noi stessi.


Al cinemaVedi tutti