Gianni Pitta - Kind Hearted People

L'artista Gianni Pitta approda al Polo Museale con la personale "Kind Hearted People"

Trani
dal 16 giugno 2018 al 16 luglio 2018 alle ore 00:00

Questa sera l'inaugurazione dell'esposizione ispirata dall'icona del cuore, visibile al pubblico fino al 16 luglio prossimo

Indirizzo Polo Museale - Piazza Duomo 8/9

L'artista Gianni Pitta approda al Polo Museale con la personale "Kind Hearted People"
N.C. © N.C.

A partire dalle ore 19:30 di questa sera si terrà presso il Polo Museale di Trani, nella sede della Fondazione S.E.C.A. in Piazza Duomo 8/9, l'inaugurazione dell’esposizione artistica “Kind hearted people” dell’artista, architetto pugliese, Gianni Pitta. Ispirato “in modo morboso” – come lui stesso ammette – dall’icona del cuore, l'autore si chiede “cosa accomuna il buio, l’uomo nero, il silenzio e l’infinito”, elementi del sublime che evidenziano l’incolmabile distanza tra l’io e gli altri.

Dalla pittura alle installazioni passando per il design industriale, i lavori di Gianni Pitta prendono sostanza in un colore denso e materico che strizza l’occhio all’action painting ed alla street art americana, coinvolgendo l’osservatore in un dialogo intimo sulla topografia dell’anima. Una narrazione onirica fondata sulla pura immaginazione in cui trova spazio “l’uomo nero”, universale simbolo delle paure ma qui anche un essere molto solo in cerca di dialogo. Buio, solitudine e necessità di un ritorno al dialogo senza timore né paure sono i temi cardine di questa esposizione le cui opere, realizzate su vetro e foam, hanno girato il mondo prima di essere visibili al pubblico anche a Trani. Per un mese, fino al 16 luglio sarà possibile osservare la personale di Gianni Pitta in tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle 9.30 alle 19, con l'ultimo ingresso disponibile alle ore 18.

L'artista nasce a Lucera nel 1963 e, dopo aver vissuto e studiato in terra milanese, consegue il diploma di laurea in architettura presso il Politecnico di Milano. Appassionato del colore, durante gli anni universitari sperimenta nuove tecniche di rappresentazione architettonica ed aderisce al gruppo Sinestetico Internazionale. Fonda con altri artisti l’associazione "Alternativa Arte”, fedele ad un lavoro tecnico che spazia dalla pittura alle installazioni, utilizzando indifferentemente smalti, acrilici, sabbie, siliconi e digital art. Si rivela un artista poliedrico anche nel campo del disegn industriale, orientato costantemente dal "cuore" che rappresenta in ogni forma e dimensione, ricordando che "se il 'Kuore' è il regno dei sentimenti, questi sono più che mutevoli ed innumerevoli nello stretto giro di una giornata".

Per l’inaugurazione prevista stasera interverrà, insieme a Gianni Pitta, l’architetto e docente Romeo D’Emilio che, fra Lucera e Barcellona, si occupa di storia e critica d’arte e architettura moderna e contemporanea. La partecipazione al momento inaugurale è ad ingresso libero e sarà l’occasione per visitare la mostra guidati dall’artista stesso.