In scena

Flamenco e Cervantes, note di Spagna

Venerdì a Molfetta spettacolo con Arrigoni, Rosarillo e Mezzina. Sabato, domenica e lunedì a Bari tre giornate di studio

Spettacolo
Molfetta giovedì 20 aprile 2017
di La Redazione
Stefano Arrigoni © n.c.

Venerdì 21 aprile torna la rassegna Flamenco a teatro dell'Acis (Associazione culturale italo-spagnola), in collaborazione con Flamenco del Sur di Daniela Mezzina.

Sul palco del Teatro del Carro di Molfetta, in un doppio appuntamento alle 20 e alle 21,30 (informazioni ai numeri 328 5959359 e 080 3210556), la speciale formula di un “bailaor con duende”, con il noto ballerino Stefano Arrigoni, ospite d'eccezione per un appuntamento tutto dedicato al flamenco maschile: il bailaor romano è la più alta rappresentanza maschile del flamenco italiano. Ad accompagnarlo la “cantaora” Ana Rita Rosarillo e il chitarrista Sergio Varcasia. A narrare la suggestione dell'universo flamenco sarà la voce recitante di Leonardo Mezzina: nel suo "racconto" flamenco la voce si amalgamerà all'azione scenica del bailaor e dei musicisti; uno straordinario viatico per un viaggio poetico all'interno del flamenco, attraverso liriche e “letras”.

Sabato 22 aprile, inoltre, si terrà inoltre una giornata di studio sul flamenco all'AncheCinema Royal di Bari: Davide Cervellino, Daniela Mezzina e Ana Rita Rosarillo condurranno un percorso di formazione che permetterà di scoprire il flamenco in tutte le forme che lo costituiscono, il cante, il baile e il toque.

Gli appuntamenti di Acis proseguiranno poi domenica 23 e lunedì 24 aprile con due giornate dedicate al noto scrittore e romanziere spagnolo Miguel de Cervantes (1547-1616), tra spettacoli, convegni e riunioni scientifiche organizzate all'auditorium Vallisa di Bari: sarà un vero e proprio seminario internazionale sullo scrittore, organizzato in collaborazione con prestigiose istituzioni universitarie nazionali e internazionali.

La giornata di domenica 23 partirà alle 9: interverranno in apertura l'assessore alla cultura del Comune di Bari Silvio Maselli, José Manuel Alba Pastor (Instituto Cervantes de Nápoles), Leonardo Grittani (direttore artistico Acis Bari) e Julia Sevilla Muñoz (Universidad Complutense de Madrid) che terrà la prima conferenza inaugurale.

Alle 11 andrà in scena Lor reflejos de Quijote, spettacolo di attore e figura curato e interpretato da Marco Del Bene, Mirko Laserra e Marta Tardáguila Del Castillo. Alle 20,30 si svolgerà la premiazione della prima edizione del Premio di Composizione musicale Miguel de Cervantes (sarà presente il presidente di giuria Roberto Andreoni): i compositori premiati sono Carmen Fizzarotti (Guitarra Muda), Nico Girasole (La forza del sangue), Marco Grasso (Notturno), Selim Maharez (Don Chischotte – Suite). I loro brani saranno eseguiti il concerto dall'Ensemble Project, formato dai musicisti Leonardo Grittani, Maurizio Zaccaria, Marika Spadafino, Giuseppe Corrente, Lorenzo Testini, Francesco D'Aniello, e con la partecipazione di Maria Luisa Mauro.

Lunedì 24 aprile si ripartirà dalle 9 con una serie di conferenze e incontri tenuti da insigni studiosi riguardanti l'universo letterario e artistico di Miguel de Cervantes. Info e dettagli su www.dicunt.org.

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette